Nuovo appuntamento con l'analisi tecnica prezzo di Bitcoin. Ovviamente stiamo parlando di idee personali ed analisi secondo il mio giudizio, di conseguenza non rappresentano affatto un invito automatico all'azione. Cerco di norma di fornire un background quanto più completo possibile per permettere anche ad altri di trovare la propria strada laddove c'è nebbia. Partiamo, quindi, con il grafico a 1 giorno.
La giornata di ieri ci ha confermato ancora una volta che farsi prendere dalla fretta rischia di far incappare i trader inesperti in perdite sonore. Sebbene inizialmente il prezzo di Bitcoin abbia temporaneamente innescato lo scenario bullish di cui si parlava nella precedente analisi (https://bit.ly/2MNmCEu), una sola candela non rappresenta affatto l'inizio di una cavalcata verso livelli superiori. E infatti la mancata rottura netta delle soglie da tenere d'occhio ha fatto sì che tutto il movimento al rialzo venisse ridato indietro con gli interessi. Questo per dire che, sebbene ci possano essere notizie che vanno ad influenzare temporaneamente l'andamento del prezzo, non bisogna distogliere lo sguardo da quello che ci dice l'analisi tecnica. Per il momento, infatti, ci dice che il prezzo continua a lateralizzare e una cosa che mi ha incuriosito alquanto questa, soprattutto a seguito della repentina discesa dalla fine di luglio fino agli inizi di agosto.
Una discesa di quasi il 30% in due settimane circa è qualcosa di molto veloce, quindi vorrei capire il motivo per cui i grafici suggeriscono questo cambiamento. Anche perché, come già detto, le notizie possono influenzare il prezzo nel breve termine, ma alla fine l'analisi tecnica avrà ragione perché sono i fondamentali che contano. Quindi diamo uno sguardo alle varie MA per intuire il motivo alla base di questa lateralizzazione.
Il grafico qui sopra a 3 giorni ci mostra come le MA nei vari archi temporali si stiano livellando sempre di più man mano che l'attuale bear market esaurisce il suo potenziale. Nota interessante è la MA a 200 giorni che rappresenta un forte supporto al prezzo di Bitcoin e coincide perfettamente con le soglie del VPVR da tenere d'occhio elencate nella precedente analisi (https://bit.ly/2MNmCEu). Infatti qualora queste soglie venissero rotte, il prezzo cadrebbe molto più velocemente di quanto visto finora. Una volta che torneranno ad essere compresse sarà relativamente più semplice romperle al rialzo ed eventualmente trovarvi supporto. Cosa che è evidente se abbassiamo l'arco temporale ad un'ora e vediamo nel dettaglio cosa è accaduto ieri.
Il prezzo è successivamente tornato nell'area di prezzo in cui si trova ora perché essa ha una lunga storia alle spalle, come ci mostra il VPVR.
(Nella parte a pagamento continueremo con l'analisi tecnica aggiungendo ulteriori indicatori e cercheremo di trovare un pattern di prezzo che in qualche modo sia coerente con l'attuale fermento per quanto riguarda l'annuncio della SEC sugli ETF, delineando eventuali scenari a breve e medio termine, oltre ad aggiornare il quadro più ampio di questo bear market.)
 

0.0¢
0.0¢

No one has reviewed this piece of content yet